III. L'età moderna

1494

3 settembre, il re di Francia Carlo VIII attraversa le Alpi e scende in Italia: iniziano le cosiddette «Guerre d’Italia»

1495

31 marzo, si forma una lega: Massimiliano I d’Asburgo, il re di Spagna Ferdinando il Cattolico, il papa Alessandro VI, la Repubblica di Venezia si alleano per scacciare i francesi dall’Italia

1499

Il re di Francia Luigi XII, alleatosi con Venezia e con il benestare del papa Alessandro VI, penentra in Italia

1504

Il principe vescovo Udalrico IV promulga una nuova versione degli statuti di Trento

1506

Papa Giulio II occupa la città di Bologna e ne annette il territorio allo Stato pontificio

1508

4 febbraio, Massimiliano I viene «eletto imperatore» nel duomo di Trento. Pochi giorni dopo dichiara guerra alla Repubblica di Venezia
10 dicembre, sotto la guida di papa Giulio II viene stretta la Lega di Cambrai contro la Repubblica di Venezia, con la partecipazione di Francia, Spagna, Impero, ducati di Savoia, Este e Mantova

1509

14 maggio, ad Agnadello, nei pressi di Cremona, l’esercito franco-svizzero sconfigge quello veneziano. Verona, Vicenza e Padova cadono nelle mani dell’imperatore Massimiliano
31 maggio, la città di Rovereto si consegna all’imperatore Massimiliano I

1510

16 dicembre, Massimiliano I conferma i privilegi di dedizione della città di Rovereto, che assieme al suo distretto diviene territorio tirolese

1511

23 giugno, Massimiliano I, in qualità di conte del Tirolo, promulga il Landlibell, con il quale riconosce la sovranità dei principati vescovili di Trento e Bressanone obbligandoli a versare annualmente un contributo fiscale per la loro difesa militare
5 ottobre, papa Giulio II proclama la «Lega Santa» contro i francesi

1513

5 aprile, viene rinnovata la «Lega Santa», nella quale entra ora anche Massimiliano I

1514

5 giugno, muore a Verona il principe vescovo Giorgio Neideck
12 giugno, i canonici della cattedrale eleggono principe vescovo Bernardo Cles

1515

Il nuovo re di Francia, Francesco I, sconfigge gli svizzeri e occupa Milano

1516

Massimiliano I conclude la pace con i francesi e s’impegna a restituire ai veneziani i territori occupati durante la guerra di Cambrai vengono pubblicati gli statuti di Pergine

1517

11 marzo, Massimiliano I, dopo aver riconsegnato Verona alla Repubblica di Venezia (24 gennaio 1517), rinuncia alle sue pretese sul Friuli

1519

28 giugno, dopo la morte del nonno paterno Massimiliano I, Carlo V viene eletto a Francoforte imperatore del Sacro Romano Impero. Con la sua elezione, Carlo diviene anche conte del Tirolo e avvocato ereditario dei principati vescovili di Trento e Bressanone

1520

15 giugno, papa Leone X promulga la bolla Exsurge Domine in risposta alle 95 tesi di Martin Lutero e agli scritti successivi. Il pontefice esige che Martin Lutero ritratti 41 delle sue 95 tesi rese pubbliche nel 1517

1521

28 gennaio-25 maggio, nella città di Worms si riunisce la Dieta dei principi tedeschi alla presenza dell’imperatore Carlo V che impone a Martin Lutero, ma senza successo, di ritrattare le sue opinioni nel corso della Dieta di Worms, Carlo V sancisce la restituzione di Riva del Garda al principato vescovile di Trento

1521-1522

L’arciduca d’Austria Ferdinando, fratello dell’imperatore Carlo V, viene nominato reggente per le province tedesche e conte del Tirolo

1524

Cominciano nell’estate i primi tumulti contadini in alcune regioni della Germania occidentale

1525

Maggio, il Bauernkrieg (la guerra dei contadini tedeschi) si estende alla contea del Tirolo e ai principati vescovili di Trento e Bressanone

1526

22 maggio, papa Clemente VII, assieme al re Enrico VIII d’Inghilterra, alla repubblica di Venezia e al re di Francia Francesco I stringe la lega di Cognac contro Carlo V

1527

6 maggio, le truppe spagnole e i lanzichenecchi imperiali entrati a Roma iniziano a saccheggiarla

1528

Il principe vescovo Bernardo Cles promulga i nuovi statuti della città di Trento cominciano i lavori di costruzione del Magno Palazzo al Buonconsiglio

1529

5 agosto, pace di Cambrai, con la quale la Francia rinuncia alle sue pretese sull’Italia e permette alla Spagna di consolidare il suo potere sulla penisola settembre-ottobre le truppe ottomane di Solimano il Magnifico pongono sotto assedio Vienna

1530

24 febbraio, papa Clemente VII incorona a Bologna Carlo V imperatore e re d’Italia. Bernardo Cles viene nominato cardinale

1532

1° marzo, il re dei Romani Ferdinando I e il principe vescovo Bernardo Cles stabiliscono che Rovereto assieme al suo distretto (pretura) rimanga dominio tirolese quale feudo vescovile

1535

24 ottobre, muore l’ultimo duca di Milano Francesco II Sforza e l’imperatore Carlo V occupa il suo territorio. Il re di Francia Francesco I dichiara nuovamente guerra (conclusa con la tregua di Nizza del 1538)

1542

12 luglio, scoppia nuovamente la guerra (la quarta) fra la Francia di Francesco I e l’Impero di Carlo V
21 luglio, con la bolla Licet ab initio, papa Paolo III istituisce la «Congregazione della sacra, romana ed universale Inquisizione del santo Offizio»

1545

13 dicembre, sessione d’apertura del concilio di Trento

1547

24 aprile, a Mühlberg: vittoria dell’esercito di Carlo V contro i principi protestanti. papa Paolo III trasferisce il concilio a Bologna

1549

Papa Paolo III sospende i lavori del concilio

1551

1° maggio, papa Giulio III decide la riapertura del concilio a Trento

1552

28 aprile, il concilio viene sospeso a causa dell’inasprirsi del conflitto tra Carlo V e Enrico II di Francia

1555

25 settembre, durante la Dieta imperiale di Augusta viene riconosciuto ai principi tedeschi il diritto di aderire al cattolicesimo o alla confessione di Augusta (cioè il luteranesimo); si obbligano al contempo i loro sudditi a seguire la religione del loro principe
25 ottobre, Carlo V rinuncia al governo dei Paesi Bassi, di Milano e di Napoli in favore del figlio Filippo II d’Asburgo (detto il rey prudente)

1556

16 gennaio, Carlo V cede le corone di Spagna, Sicilia e Sardegna al figlio Filippo (d’ora in poi re Filippo II); a settembre rinuncia inoltre al titolo di imperatore in favore del fratello Ferdinando (d’ora in poi Ferdinando I)

1559

3 aprile, pace di Cateau-Cambrésis fra il re di Francia Enrico II e il re di Spagna Filippo II, che concede a quest’ultimo il dominio su gran parte dell’Italia

1562

18 gennaio, papa Pio IV decide la riapertura del concilio a Trento 1° marzo massacro di Ugonotti a Vassy; iniziano le guerre di religione in Francia

1563

4 dicembre, chiusura dei lavori del concilio di Trento

1567-1577

Decennio di contrasti sulla sovranità temporale (Temporalienstreit) del principe vescovo con il conte del Tirolo arciduca Ferdinando II

1571

7 ottobre, battaglia di Lepanto

1572

Si compila il primo «Libro della Cittadinanza di Trento»

1578

La cosiddetta «Notula di Spira» appiana le divergenze con il conte del Tirolo

1580

Il Portogallo è annesso alla corona spagnola

1588

8 agosto, gli inglesi al comando di Elisabetta I distruggono la flotta spagnola (l’Invencible Armada)

1593-1594

Terminano le guerre di religione in Francia

1598

13 aprile, il re di Francia promulga l’Editto di Nantes
13 settembre, muore Filippo II di Spagna

1602

2 febbraio, con il «Recesso di Praga», l’imperatore Rodolfo II concede all’arciduca Massimiliano II la reggenza della contea tirolese

1606

17 aprile, papa Paolo V scaglia l’interdetto contro Venezia
Il Magistrato consolare di Trento espelle definitivamente i non nobili, riservando le cariche alle sole famiglie facenti parte del patriziato urbano

1608

Il calvinista Federico V del Palatinato promuove l’«Unione evangelica» tra i principi protestanti dell’impero

1609

L’imperatore Rodolfo II con la «Lettera di maestà» concede libertà di coscienza ai sudditi boemi i principi cattolici, sotto la guida del duca di Baviera Massimiliano formano la «Lega cattolica»

1613

Il principato vescovile di Trento stipula un trattato per la difesa territoriale con la contea del Tirolo

1618

23 maggio, la città di Praga insorge contro gli emissari dell’imperatore Ferdinando II (è la cosiddetta «defenestrazione di Praga»)

1632

13 settembre, alla morte dell’arciduca Leopoldo V, la moglie Claudia de’ Medici assume in nome dei figli la reggenza della contea

1634-1648

Quindicennio di scontri e vertenze in materia fiscale (Steuerstreit) tra i principati vescovili di Trento e di Bressanone e la contea del Tirolo

1648

24 ottobre, trattati di Münster e Osnabrück, che pongono fine alla guerra dei Trent’anni

1662

Settembre-ottobre, transazione (Vergleich und Vertrag) tra il conte del Tirolo, arciduca Ferdinando Carlo, e il principe vescovo di Trento

1683

Assedio di Vienna

1690

20 settembre, Leopoldo I concede al capitolo di Trento il diritto di esercitare in sede vacante il potere temporale

1702-1714

Guerra di Successione spagnola

1703

1-9 settembre, invasione francese: le truppe francesi sbarcano a Riva del Garda, guidate dal generale Vendôme; la città di Trento subisce un bombardamento

1713

11 aprile, pace di Utrecht 19 aprile Prammatica Sanzione

1714

Pace di Rastatt

1733-1738

Guerra di Successione polacca

1739

1° giugno, pace di Parigi

1740-1748

Guerra di Successione austriaca

1748

Pace di Acquisgrana; Maria Teresa è riconosciuta legittima sovrana

1750

27 dicembre, a Rovereto viene fondata l’Accademia degli Agiati

1754

Il governo teresiano procede a un riassetto amministrativo del territorio, con l’introduzione degli Uffici circolari periferici (Kreisämter); il Tirolo italiano assume la denominazione di «Circolo ai Confini d’Italia»

1756-1763

Guerra dei Sette Anni

1768

Distruzione del Dazio di Tempesta a Tione e condanna a morte dei tre responsabili

1773

21 luglio, il pontefice Clemente XIX proclama la soppressione dell’Ordine di Sant’Ignazio di Loyola (Gesuiti)

1774

Avvio della catastazione nel principato vescovile di Trento 6 dicembre Maria Teresa emana il Regolamento scolastico generale (Allgemeine Schulordnung)

1775-1783

Guerra di Indipendenza americana 6 febbraio entra in vigore anche nel Tirolo italiano la scuola elementare obbligatoria

1777

,Trattato bilaterale; scambio di territori: Levico passa al Tirolo in cambio di Castello di Fiemme

1778-1779

Guerra di Successione bavarese («Guerra delle patate»)

1784

Il catasto teresiano entra in vigore anche nel principato vescovile di Trento

1788

Pubblicazione del nuovo Codice di procedura civile, steso da Francesco Vigilio Barbacovi

1789

14 luglio, assedio della Bastiglia; scoppia la Rivoluzione francese

1790

Ha luogo ad Innsbruck la Grande Dieta tirolese

1796

17 maggio, il principe vescovo Thun nomina un Consiglio di Reggenza, prima di lasciare la città di Trento (20 maggio)
Estate le truppe francesi entrano nei confini del principato vescovile di Trento
5 settembre, le truppe francesi, guidate dal generale Bonaparte, entrano in Trento; è installato un governo provvisorio (Consiglio di Trento)
5 novembre, le truppe austriache prendono possesso di Trento: si conclude la prima occupazione francese. Viene insediato un Consiglio Amministrativo

1797

29 gennaio, ha inizio la seconda occupazione francese; viene insediato il Consiglio Centrale di Trento 10 aprile le truppe austriache entrano in Trento; viene reintrodotto il Consiglio Amministrativo 17 ottobre Trattato di Campoformio

1801

7 gennaio, le truppe francesi occupano Trento; è insediato il Consiglio superiore del Trentino e del Tirolo meridionale, presieduto da Carlo Antonio Pilati (il segretario è Giandomenico Romagnosi)
9 febbraio, pace di Lunéville
20 marzo il Consiglio Superiore è sciolto, anche se il territorio resta temporaneamente ancora sotto controllo francese
1° aprile, decade il governo francese; subentra il Consiglio Aulico Capitolare

1802

16 novembre, le truppe austriache occupano il territorio del principato vescovile di Trento; ha termine la Reggenza del capitolo cattedrale di Trento 26 dicembre Convenzione di Parigi

1803

4 febbraio, Francesco II annuncia l’annessione all’Austria dei principati vescovili di Trento e di Bressanone

25 febbraio, Dieta di Ratisbona: il Recesso imperiale (Reichsdeputationshauptschluss) sancisce la secolarizzazione dei principati vescovili di Trento e di Bressanone 6 marzo secolarizzazione del principato vescovile di Trento: viene costituita la «Provincia austriaca del Tirolo», che vede uniti il territorio vescovile e il distretto ai «Confini d’Italia»

1804

1° marzo, il Trentino è suddiviso nei due Circoli di Trento e Rovereto
18 maggio, Napoleone è proclamato imperatore

1805

Primo governo austriaco: il Gubernium di Innsbruck vieta le Regole generali
2 dicembre, l’esercito napoleonico sconfigge gli austriaci ad Austerlitz (battaglia dei Tre Imperatori)
26 dicembre, pace di Pressburg (Bratislava); Trentino e Tirolo sono ceduti a Massimiliano Giuseppe re di Baviera

1806

5 agosto, il Sacro Romano Impero della Nazione Germanica smette di esistere; Francesco II assume il titolo di Francesco I imperatore d’Austria
21 novembre il governo bavarese suddivide il territorio trentino in 6 Circoli (Kreise); è introdotta la leva obbligatoria

1807

4 gennaio, il governo bavarese decreta la soppressione delle regole

1808

1° maggio, viene varata la nuova Costituzione del Regno di Baviera; Trento è sede del Commissariato generale del Circolo all’Adige

1809

Marzo, contro la coscrizione obbligatoria scoppia una rivolta in val di Fiemme aprile scoppia l’insurrezione guidata da Andreas Hofer
22 aprile, gli insorgenti e le truppe austriache entrano in Trento; si insedia un governo provvisorio
6 luglio battaglia di Wagran: le truppe napoleoniche sconfiggono l’esercito austriaco
12 luglio, armistizio di Znaim
1° agosto, le truppe franco-italiane riprendono possesso del territorio trentino (Circolo all’Adige); viene insediata una Commissione Amministrativa, presieduta da Sigismondo Moll

1810

28 febbraio, il Tirolo meridionale è annesso al Regno d’Italia con la denominazione di Dipartimento dell’Alto Adige; il Primiero (con Dobbiaco e Ampezzo) è inserito nel Dipartimento «della Piave». Il territorio viene strutturato in distretti, cantoni e comuni

1811

1° gennaio, i registri parrocchiali sono sostituiti dai registri dello stato civile, la cui gestione è affidati ai comuni

1812

Giugno-ottobre, campagna napoleonica in Russia

1813

Ottobre, l’esercito austriaco occupa il Dipartimento dell’Alto Adige 19 ottobre disfatta napoleonica a Lipsia (battaglia delle Nazioni) autunno gli austriaci riprendono possesso della città di Trento

1814

4 aprile, abdicazione di Napoleone 1° novembre inizia il Congresso di Vienna

1815

8 giugno, fine del Congresso di Vienna
7 aprile, una risoluzione sovrana riunisce i territori dell’ex principato di Trento in un’unica provincia denominata «Principesca contea del Tirolo»
1° maggio, entra in vigore il nuovo ordinamento politico della contea tirolese con l’insediamento del governatore conte Ferdinand von Bissingen
8 giugno, conclusione del Congresso di Vienna
26 settembre, Trattato della Santa Alleanza fra Austria, Russia e Prussia (in seguito aderiranno Francia, Regno di Sardegna, Svezia e Paesi Bassi
20 novembre Trattato della Quadruplice Alleanza tra Gran Bretagna, Austria, Russia e Prussia

1816

24 marzo, si pubblica la nuova Costituzione (Verfassungspatent) della contea del Tirolo e Vorarlberg
26 marzo, il Trentino entra a far parte della «Principesca contea del Tirolo» estate l’eruzione del vulcano di Tambora (Indonesia) provoca variazioni climatiche, causa di gravi carestie («anno senza estate»)

1817

14 marzo, patente imperiale che regola gli uffici amministrativi e giudiziari del Tirolo

1819

14 agosto, risoluzione sovrana che predispone il Regolamento delle Comuni e dei loro Capi nel Tirolo e Vorarlberg

1820

Marzo, a Napoli e in Piemonte scoppiano i primi moti costituzionali

1821

28 maggio, il principe Clemens von Metternich è nominato cancelliere di Stato

1825

22 novembre istituzione del «Magistrato politico-economico» di Trento

1830

27-29 luglio, a Parigi scoppia la rivoluzione contro il re Carlo X
luglio-novembre, rivolte in Belgio, Polonia, Stato pontificio, Germania

1835

2 marzo, muore l’imperatore Francesco I; sale al trono il figlio Ferdinando I

1838

6 settembre, Ferdinando I è incoronato re del Lombardo Veneto e proclama un’amnistia generale per i condannati politici italiani

1846

Febbraio, insurrezione rurale nella Galizia polacca
6 novembre, l’Impero austriaco annette la città e territorio di Cracovia

1847

Novembre, guerra del Sonderbund in Svizzera

1848

12 gennaio, a Palermo scoppiano i primi moti rivoluzionari contro il re Ferdinando II
22 febbraio, prime proteste del popolo di Parigi
13 marzo, proteste di piazza a Vienna
14 marzo, l’imperatore Ferdinando I licenzia Metternich e promette la Costituzione
15 marzo, insurrezione di Budapest contro il governo austriaco; si forma un governo autonomo guidato da Lajos Kossuth
17 marzo, manifestazioni a Venezia
18 marzo, insurrezione a Milano, che dopo cinque giornate di combattimenti si libera dagli austriaci
19-20 marzo, proteste di piazza e disordini a Trento e Rovereto 8 aprile prime incursioni dei «Corpi franchi» nel Trentino occidentale
15 aprile, il ministro degli Interni indice (anche in Tirolo) le elezioni per il Parlamento di Francoforte
25 aprile, il ministro degli Interni Pillersdorf emana una prima Costituzione (provvisoria)
3 maggio, vengono indette le elezioni per la Dieta provinciale di Innsbruck
3 e 25 giugno, al Parlamento di Francoforte vengono presentanti due «Indirizzi» con i quali si chiede la separazione dei Circoli di Trento e Rovereto dalla Confederazione germanica e dal nesso provinciale del Tirolo
22 luglio, si apre l’assemblea costituente austriaca (Parlamento) a Vienna
15 novembre, l’assemblea costituente austriaca viene spostata nella città morava di Kremsier
2 dicembre, ascesa al trono del nuovo imperatore Francesco Giuseppe I

1849

1° marzo il comitato costituzionale di Kremsier respinge definitivamente le richieste dei deputati trentini per l’autonomia dei due Circoli italiani del Tirolo 4 marzo nuova costituzione imperiale concessa dall’imperatore Francesco Giuseppe I
7 marzo, il Parlamento di Kremsier viene sciolto per ordine dell’imperatore